Alexa presto potrà interagire con le App su Android e iOS

Un annuncio sul sito Amazon dedicato agli sviluppatori rivela che Alexa potrebbe presto lanciare e gestire le App sui dispositivi mobili.

Se abbiamo uno smartphone Android o un iPhone, possiamo lanciare Google Assistant o Siri per interagire con il dispositivo o con le App. Secondo un recente annuncio Amazon starebbe lavorando a un aggiornamento per Alexa che permetterebbe all'assistente vocale di interagire con le App direttamente sui dispositivi.

Tutte le novità sul sito per sviluppatori

Amazon ha rivelato questa novità in un post sul sito ufficiale dedicato agli sviluppatori e ha spiegato come spera di rendere possibile per Alexa lanciare Applicazioni e far funzionare comandi sui dispositivi Android e iOS. Gli sviluppatori dovranno aggiornare le skill per fare in modo che il nuovo sistema funzioni, ma gli esempi presentati sembrano avere un ottimo potenziale.

In un esempio, il post spiega come è possibile chiedere ad Alexa di aprire Twitter e cercare un hashtag specifico. Con le nuove funzioni Alexa è in grado di lanciare la App ed effettuare la ricerca.

Un altro esempio mostra l'interazione con TikTok. In questo caso è possibile chiedere ad Alexa di aprire la App del popolare social network e avviare una registrazione senza usare le mani. In questo modo possiamo evitare, per esempio, di doverci allontanare dal video subito dopo l'inizio della registrazione. Ecco il video che mostra questa comoda funzione all'opera.

Il vantaggio di un assistente di terze parti

Finora queste operazioni sono possibili solamente utilizzando l'assistente vocale specifico di ogni sistema operativo. E per la verità nemmeno tutte sono accessibili secondo uno standard.

La possibilità di accedere a tutto utilizzando un singolo set di comandi indipendente dalla piattaforma sarà comodo soprattutto per gli utenti che passano spesso da Android a iOS e viceversa.

Certo, ci vorrà del tempo perché questa possibilità venga accolta dalla maggior parte degli sviluppatori. Ma Amazon non è rimasta con le mani in mano e ha già coinvolto TikTok, Uber, Sonic, Zynga, Volley e la versione americana di Pagine Gialle nell'implementazione delle nuove skill.

envelope-ofacebook