Riduciamo le superfici che tocchiamo grazie agli assistenti vocali

Gli appassionati di tecnologia consigliano di usare gli assistenti vocali per ridurre il numero di oggetti che tocchiamo ogni giorno e ridurre i rischi di contagio

Senza dubbio gli eventi delle ultime settimane hanno sollevato l'attenzione mondiale anche nei confronti dell'igiene personale, con particolare riferimento alle superfici che si toccano. E per questo motivo molti appassionati d'oltreoceano stanno iniziando a suggerire di usare gli assistenti vocali anche come sostituto per alcune funzionalità che ogni giorno svolgiamo con le mani.

Meno contatto, meno contaminazione

Il principio è semplice: visto che germi e batteri si propagano soprattutto a contatto, se evitiamo di toccare alcuni oggetti di uso comune, per esempio il telecomando della TV, ridurremo il rischio di propagarli in tutta la casa. Sicuramente non si tratta della precauzione definitiva, ma è senza dubbio un modo interessante per esplorare nuove funzioni dei nostri hub per la smart home.

Usiamo gli assistenti vocali al posto del telecomando

Se abbiamo una Smart TV, è probabile che abbia un assistente vocale già incluso. Per esempio molti modelli Sony ed LG dispongono di Google Assistant. Ma anche se la nostra TV non è smart, possiamo investire in un dongle, per esempio Fire TV Stick di Amazon o Chromecast, per attivare le funzionalità collegate alla smart home.

Se la nostra TV supporta lo standard HDMI Consumer Electronic Control, e se non è molto datata è possibile che sia così, allora sarà possibile anche accenderla e spegnerla, e poi effettuare tutte le operazioni di base come scegliere il programma e alzare il volume, usando la voce, su tutte le principali piattaforme di streaming, e in alcuni casi anche con i canali TV tradizionali.

Previsioni Meteo, news e molto altro a portata di voce

Di solito si tratta di operazioni che effettuiamo sul nostro smartphone, tablet o sul computer. Ma che i nostri assistenti vocali sono perfettamente in grado di svolgere per noi.

Comunicare tramite smart speaker Google

A prescindere dal nostro sistema, proviamo a chiedere al nostro hub per esempio che tempo farà domani, o di ascoltare le ultime notizie. Inoltre, come probabilmente sappiamo già, impostare sveglie e timer è un gioco da ragazzi.

envelope-ofacebook