Celia è il nuovo assistente vocale di Huawei

Celia è il nuovo assistente vocale di Huawei, per ora disponibile solo in alcuni paesi. Si conquisterà un posto fra i big?

Il mondo degli assistenti vocali comincia a essere affollato. Solo per citare i più noti ricordiamo Siri di Apple, l'Assistente di Google, Alexa di Amazon, Cortana di Microsoft e Bixby di Samsung. Celia di Huawei si presenta come il prossimo della lista. Vediamo perché è destinato quantomeno a un debutto in società di prim'ordine.

Celia siede sulle spalle di un gigante

Il colosso cinese degli smartphone, e non solo, Huawei ha saputo conquistare nel giro di pochi anni una quota di mercato di tutto rispetto, pari al 26 per cento degli smartphone venduti in Europa nel 2019.

I modelli fino ad allora usavano Android di Google, ma diverse vicende economiche e politiche hanno fatto si che Huawei decidesse di accelerare il suo allontanamento dai prodotti del celebre motore di ricerca. Così, dopo aver sostituito il Google Play Store con AppGallery, il passo successivo è lasciare Google Assistant a favore di Celia.

E con i numeri su cui può contare Huawei, c'è da scommettere che Celia arriverà per restare.

Huavei Celia feat

Al momento Celia non è disponibile in Italia

Le scelta di mercato di Huawei per ora prevede un approccio graduale. Per usare Celia è necessario che il telefono sia equipaggiato con il sistema operativo EMUI 10.1. All'atto pratico, significa avere un dispositivo della serie P40 o P30 oppure Mate 30 o Mate 20.

Inoltre, al momento Celia supporta solo alcune lingue occidentali: Inglese, francese e spagnolo e per questo motivo è distribuito solo in Inghilterra, Sudafrica, Francia, Spagna e alcuni paesi del Sudamerica.

Le principali caratteristiche dell'assistente vocale di Huawei

Al momento le funzionalità annunciate per Celia sono molto simili a quelle dei suoi concorrenti, dall'attivazione vocale alla possibilità di svolgere molte operazioni comuni con la voce.

Una caratteristica piuttosto unica invece è il riconoscimento delle immagini. Usando Celia e la fotocamera dello smartphone, il sistema è in grado di riconoscere prodotti, stimare le calorie dei piatti. Questo è possibile grazie alla tecnologia proprietaria HiVision. Secondo il produttore il sistema è abbastanza evoluto da riconoscere anche diversi tipi di piante senza difficoltà, per esempio.

envelope-ofacebook