Lifestyle

Lampadine smart: ecco cosa offre il mercato

L'interruttore della luce è troppo distante dal divano? Vogliamo dare un po' di colore all'ambiente? Niente di meglio che riempire la casa di lampadine intelligenti, colorate e comandabili con un'app (o la voce)

Il modo più semplice per entrare nel modo della smart home è quello di dotarsi di lampadine smart. Sono semplicissime da installare, economiche e soprattutto utili: in molti casi è possibile spegnerle da remoto, e non ci obbligano a girare per casa per verificare se abbiamo spento le luci prima di andare a dormire. Vediamo insieme quali modelli sono disponibili sul mercato italiano e le differenze fra i vari modelli.

Philips Hue

lampadine smart Philips Hue

Philips è stata la prima azienda a lanciare sul mercato delle lampadine smart, le Hue, basate sul protocollo ZigBee. Inizialmente il catalogo includeva solo modelli basati sullo standard E27 (quelle con l'attacco "grande", per capirci), ma col tempo sono usciti modelli con attacco E15, faretti con presa GU10, oltre alle Lightstrip, strisce di led luminosi di due metri di lunghezza, estensibili a 5. Sono disponibili modelli che generano solo luce bianca, l'economica serie White e White Ambiance, e altri più costosi che offrono un'ampio spettro di colori (Hue White & Color).
Vanno controllate tramite uno specifico hub, che aggiunge funzioni evolute (come il Geofencing per accendere automaticamente le luci quando si arriva in casa e spegnerle quando ci si allontana. Alcuni modelli non necessitano di hub e possono essere controllati via Bluetooth: senza hub, però, si perdono i vantaggi del controllo da remoto.

Xiaomi Yeelight

lampadine smart Xiaomi

Le lampadine Yeelight di Xiaomi soon modelli RGBW (Red Green Blue White)- capaci quindi di riprodurre sfumature sia bianche sia colorate. Sono relativamente economiche (il prezzo oscilla fra i 20 e i 26 euro online) - e che non richiedono la presenza di un hub, ma possono essere controllate direttamente via Wi-Fi tramite lo smartphone. Sono compatibili con Siri e Alexa ma sono disponibili solamente con attacco E27, che comunque è il più diffuso. Xiaomi, ha deciso di creare una sorta di ecosistema e oltre a vendere le lampadine singole, nel suo catalogo sono presenti lampadari, lampade da scrivania e luci notturne, ricaricabili, funzionanti anche in mancanza di corrente.

LIFX

lampadine smart LIFX

LIFX ha a catalogo una gamma completa di prodotti per l'illuminazione smart: lampadine bianche, colorate, lightstrip, disponibili con vari tipi di connettori (E27, GU10, B22). I modelli da 1.000 lumen sono fra i più luminosi sul mercato (restringendo il paragone ai soli smart bulb), e la resa dei colori è davvero notevole, grazie a cromie particolarmente accese e "vibranti". Si connettono via Wi-Fi, senza bisogno di un hub dedicato, e supportano Apple Homekit, Siri, Google e IFTTT. Il prezzo è un po' più elevato rispetto alle Xiami, molto vicino a quello delle Philips Hue: si va dai 24 euro dei modelli a luce bianca sino ai 65 delle A60, il modello top di gamma in casa LIFX.

TP-LINK

lampadine smart TP-LINK

TP-Link propone 5 differenti modelli di lampadine smart, tutte con attacco E27 e controllabili via Wi-Fi. I modelli KL110 e KL120 sono in grado di riprodurre solo luce bianca, mentre KL130 è un modello RGBW. Le più intriganti a nostro avviso sono KL60 e KL50, lampadine molto stilose con filamento a vista: la prima produce una piacevole luce ambrata, ideale come luce d'ambiente, mentre KL-50 è più chiara, adatta a illuminare adeguatamente una stanza.

envelope-ofacebook