Smart building e connettività: quali sono gli ultimi trend?

Architettura e tecnologia oggi viaggiano di pari passo. Ecco quali sono i principali trend nel mondo degli smart building

Si stima che il mercato degli Smart Building, gli edifici dotati di una tecnologia che permette il controllo remoto e la gestione avanzata di operazioni come riscaldamento, sicurezza, ventilazione, condizionamento e illuminazione raggiungerà un tasso di crescita annuo maggiore del 23% nel corso del quinquennio 2020-2025.

Questo accadrà grazie al crescente interesse nei confronti del settore energetico  nonché grazie alle iniziative legate alle infrastrutture smart proposte dal Governo. Questa coppia di fattori, all’atto pratico, rappresenta la maggiore forza di traino della crescita di questa tipologia di mercato.

Smart building Tra ecologia e comodità.

Al momento, il settore degli edifici intelligenti è suddiviso tra aziende di provenienza locale e internazionale. Queste aziende vantano, sul territorio, una presenza importante grazie a nomi conosciuti anche al di fuori dell’ambiente. 

Smart building

Al momento il mercato degli smart building è principalmente legato all’innovazione tecnologica, mentre le possibilità di personalizzazione sono ciò che maggiormente finisce per attrarre il consumatore.

Per questione motivo i produttori si stanno concentrando maggiormente su tre fattori principali: lo sviluppo di prodotti innovativi, l’ottimizzazione del consumo di energia elettrica ed un sempre più alto grado di automazione negli edifici.

Il mondo degli smart building al momento si sta muovendo verso il maggiore utilizzo di soluzioni legate al risparmio energetico.
Questo poiché la crescente consapevolezza dell’impatto ambientale e l’incremento dei costi di approvvigionamento dell’energia rendono queste soluzioni interessanti anche dal punto di vista della sostenibilità economica. All’aumentare del consumo di energia, infatti, cresce la domanda ed il conseguente bisogno di edifici smart

L’innovazione tecnologica legata al settore dello smart building non è soltanto legata all’ambito ecologico ma è anche connessa al concetto di usabilità. Questo perché le tecnologie smart permettono a noi utenti di migliorare l’automatizzazione ed il controllo degli edifici attraverso una vasta gamma di funzioni diverse.

Smart building

Una crescita guidata da regole ed efficienza.

La crescita di questo mercato è coadiuvata anche dalla presenza di regolamento e standard industriali particolarmente favorevoli. I governi di tutto il mondo stanno facendo passi avanti verso la promozione della sostenibilità, incoraggiando  la creazione di opportunità nel settore.
Ad esempio, il governo canadese si sta concentrando sulla conservazione dell’energia sfruttando l’aiuto degli edifici intelligenti, con particolare attenzione al rendere smart uffici e abitazioni.

Altri paesi, come ad esempio l’Inghilterra, stanno lavorando alla proposta di diverse soluzioni da implementare negli edifici.
Queste soluzioni avranno l’obiettivo di ridurre la carbon footprint (l’impronta di carbonio, ovvero la quantità di emissioni di gas a effetto serra generate durante la vita di un prodotto o servizio) ed il consumo di energia.

Agli edifici smart si affianca un altro settore chiave in crescita: quello delle smart cities. I governi si sono resi conto dei vantaggi dati dall’incorporazione delle tecnologie legate al mondo dell’IoT all’interno del concetto di abitazione. Grazie al numero sempre crescente di infrastrutture destinate a far capolino all’interno delle città che viviamo, la richiesta di servizi e prodotti legati al mondo degli edifici intelligenti è destinata a crescere in maniera costante.

A sottolineare la crescente importanza del settore arrivano anche studi e ricerche.

Smart building

Secondo quanto analizzato dalla Consumer Technology Associations, la spesa legata alle città intelligenti aumenterà dai 14.85 miliardi di dollari del 2015 ai 35.34 miliardi stimati per il 2025.
A ciò possiamo aggiungere anche i dati estratti da un sondaggio del dipartimento del commercio degli Stati Uniti. 

Questo sondaggio, sottoposto ad azionisti legati all’edilizia inglese, ha portato con sé un risultato interessante: il numero di aziende orientate alla finalizzazione dei progetti in ottica green è aumentato del 14% rispetto alla stima degli anni precedenti. 

Questo è un chiaro risultato di tutti i passi in avanti fatti dai governi e dai regolamenti durante il corso degli anni passati.

envelope-ofacebook